Forza Nuova a Forlì, “no allo ius soli”

IMG_0001

IMG

Nella serata di mercoledì 17 luglio la sezione di Forza Nuova locale ha organizzato un presidio in piazza Saffi a Forlì contro lo Ius Soli. Una quindicina di militanti ha distribuito volantini e materiale informativo per esprimere l’assoluta contrarietà del movimento alla modifica della legge per l’acquisizione della cittadinanza e alle gravi conseguenze per il nostro popolo, che porterebbe l’abolizione del reato di clandestinità. Molto positiva la risposta di tanta gente, che ha dimostrato vicinanza alle idee del movimento, e totale sfiducia in una politica ormai asservita ad interessi di lobbies e potentati economici.

Andrea Proli

Forza Nuova Forlì

Annunci

LA RICETTA DELLA NONNA

Dall’estremo oriente notizie interessanti; il Giappone sta varando un piano che, in Europa, sarebbe semplicemente impraticabile.
Per sgravarsi dal debito pubblico il governo nipponico ha dato delega alla propria Banca Centrale di immettere danaro nel circuito economico, ossia di stamparlo ricomprando i titoli di stato detenuti dalle banche commerciali che, una volta ricapitalizzate­, potranno sostenere imprese ed economia.
Il pericolo inflattivo, determinato dal raddoppio del contante in circolazione, appare minimo, considerando l’attuale deflazione del mercato giapponese mentre il prevedibile deprezzamento dello yen favorirebbe le esportazioni e, conseguentement­e, un aumento del gettito fiscale che permetterebbe allo stato di far fronte al debito pubblico che la banca centrale ha acquistato dalle banche commerciali.
Tutto questo però presuppone una precondizione che in Italia non esiste, essendo venuta meno dagli anni novanta quando si consumò il “divorzio” tra la banca d’Italia ed il Tesoro, culminato colla cessazione dell’obbligo del primo di comprare i titoli emessi dal secondo; questa precondizione si è via via sfumata sino a scomparire del tutto ed a trasformare quello come un vero e proprio “contropotere” autonomo, non essendo infatti costituzionaliz­zato (sfogliate le pagine della carta costituzionale e non ne troverete traccia) e quindi essendo insuscettibile di controlli e regole cui ogni organo istituzionale è soggetto.
E’ d’altra parte evidente a tutti come la titolarità dell’emissione monetaria – oggi in mano alla Banca Centrale Europea e, pro quota, alla Banca d’Italia – costituisca una prerogativa non meno importante rispetto ai voti emessi dal parlamento o alle sentenze pronunciate dagli organi giurisdizionali­.
La ricetta giapponese è come la ricetta della nonna: semplice e nutriente, con la giusta dose di proteine e carboidrati, ma noi non possiamo imitarla perché abbiamo buttato via gli ingredienti, e ci sorbiamo un pastone indigeribile coltivato cogli ogm dell’economia, ossia la perpetuazione del debito e la spirale recessiva.
Cari italiani, magari neo pentastellati traditi, state forse cercando un movimento politico italiano che vuole la nazionalizzazione della banca d’Italia e la riconquista della sovranita’ monetaria attraverso il rifiuto del pagamento del debito contratto con la droga finanziaria? State forse cercando un partito che proponga una moneta locale alternativa e complementare all’Euro, non gravata da usura e che possa essere spesa all’interno del circuito comunale? Ne esiste soltanto uno: il suo nome e’ Forza Nuova.

PETIZIONE

PETIZIONE AL PRESIDENTE DELLA CAMERA / PRESIDENTE DEL SENATO – Preso atto dell’attuale situazione economica della nazione, della crescente mancanza di liquidità e di credito; – Preso atto che “Equitalia” è stata creata e mantenuta in vita dai poteri politici, di centrodestra e di centrosinistra, responsabili dell’attuale situazione di crisi e degrado delle nostra economia; – Ritenuto che tale situazione penalizza fortemente le nostre famiglie e le nostre imprese che oggi si trovano ai limiti della sopravvivenza; CHIEDONO Ai rappresentanti eletti del Parlamento italiano a) Che siano congelate, per la durata di tre anni, le riscossioni coattive promosse da Equitalia, comprese quelle attualmente in essere; b) Che sia comunque stabilita l’ammissione alla rateizzazione, ad interesse Euribor, da un minimo di cinque anni in su, senza calcolo anatocistico degl’interessi;
c) Che siano restituiti tutti gli interessi che abbiano superato la soglia legale di usura.

PETIZIONE AL PRESIDENTE DELLA CAMERA / PRESIDENTE DEL SENATO
I sottoscritti titolari dei diritti di partecipazione rivolgono la seguente petizione :
– preso atto dell’elezione alla presidenza della camera dei Deputati dell’on.Laura Boldrini la quale ha espresso la propria volontà di abrogare la legge Bossi-Fini e di aprire le porte del nostro paese agli immigrati; – preso atto dei reiterati appelli dell’on.Bersani affinché sia concessa la cittadinanza agli immigrati presenti sul nostro territorio e sia introdotto il principio per cui la cittadinanza si acquisisce dal luogo di nascita e non dalla nazionalità dei genitori CHIEDONO Ai rappresentanti eletti nel parlamento italiano a) che non sia cancellato il principio, da sempre vigente, in base al quale la nazionalità la si acquisisce dai genitori b) che, data l’attuale crisi economica ed occupazionale, si preveda la cessazione del rilascio di nuovi permessi per ragioni lavorative a cittadini extracomunitari c) che sia promossa una politica di rimpatrio per tutti gli extracomunitari irregolari, senza lavoro e che abbiano commesso reati nel nostro territorio d) che siano adottate opportune iniziative che promuovano il lavoro italiano e prevedano detassazioni per chi impiega cittadini del nostro paese.

LE SEZIONI ROMAGNOLE SCENDERANNO IN PIAZZA PER TALI PETIZIONI NEL PIU BREVE PERIODO, A FIANCO DEGLI ITALIANI SEMPRE!
per info e chiarimenti: 340/0676456

Conferenza stampa con Gianni Correggiari a Forlì

1360273109029

Articolo tratto da Il Resto del Carlino del 03/02/2013.

_______________________________________________________
Elezioni, Forza Nuova: “Serve nuovo assetto costituzionale”
Forza Nuova ha presentato le liste per la Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica. I candidati Gianni Correggiari, Andrea Proli e Raffaello Mariani hanno illustrato il programma.

Forza Nuova ha presentato le liste per la Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica. I candidati Gianni Correggiari, vicesegretario nazionale del movimento e capolista alla camera, Andrea Proli, forlivese, segretario provinciale e Raffaello Mariani, faentino e coordinatore romagnolo, entrambi candidati alla Camera, hanno illustrato il programma, richiamando “l’attenzione sulla necessità di un nuovo assetto costituzionale fondato su una rappresentanza non solo politica ma anche organica, ossia eletta tra le componenti del lavoro e delle professioni; questa nuova rappresentanza sostituirà l’attuale senato, mera riproduzione della camera, al fine di dare effettiva voce al paese reale, quello che lavora e che produce ricchezza ma che oggi si trova sottorappresentato a tutto vantaggio della partitocrazia parassitaria”“
“In questo nuovo assetto lo Stato dovrà riprendere il controllo della Banca d’Italia, le cui quote sono oggi detenute da banche private, e il controllo sull’emissione monetaria, presupposto ineludibile per sganciare la nazione dall’ipoteca del debito – evidenziano i candidati di Forza Nuova -. Nuovo sistema creditizio, fondato sul concetto d’interesse pubblico, che aiuti famiglie e piccole-medie imprese e blocco immediato dell’immigrazione con immediato reimpatrio degli extracomunitari irregolari o privi di lavoro o resisi responsabili di reati di qualunque natura, le altre priorità indicate da Forza Nuova”.“

Articolo tratto da ForlìToday: http://www.forlitoday.it/politica/elezioni/politiche-2013/elezioni-forza-nuova-serve-nuovo-assetto-costituzionale.html#commentLast_0

molto importante e utile

grazie ragazzi…forza andrea ..siamo con te

invitiamo tutti i nostri simpatizzanti, per quanto loro possibile, a dare un mano fattiva e reale al nostro giovane militante Andrea di Forlì, il cui padre è morto dopo essersi dato fuoco per protesta davanti Montecitorio. Si può fare un versamento sulla postapay n.4023 6006 1776 5393 intestato ad Anna Troina, zia di Andrea codice fiscale: TRNNNA63H67H501G.

onore a te angelo.manifesto messo nella piazza di forli