Risposta alle solite illazioni a mezzo stampa.

Dopo aver letto l’articolo pubblicato ieri sulla pagina locale del Resto del Carlino, La sezione Locale di Forza Nuova comunica quanto segue:
In merito al fatto criminoso accorso al Presidente della Provincia dott. Casadio, ci troviamo di fronte all’ennesimo tentativo di mistificazione della verità e il famoso detto: “ se attaccano la sinistra, è stata la destra, se attaccano la destra, se la sono fatta da soli” per l’ennesima volta è stato messo in atto.
Leggiamo la frase:
“…. intanto dalle frange della galassia anarchica c’è chi respinge l’ipotesi che l’attentato possa essere opera di adepti a quell’area e indica invece il fronte opposto, quello più violento e incontrollato dell’estrema destra”.
Violento ed incontrollato? Cosa vorrebbero dire? Che noi siamo violenti o incontrollati? non ci risulta che la sezione faentina abbia nessun tipo di denuncia o procedimento penale in atto per danneggiamenti a cose o persone.
Vorremmo rinfrescare la memoria e consigliamo di andare a cercare negli archivi di tutti i quotidiani della zona, si potrebbe rimanere stupiti nel riscontrare un lungo e dettagliato elenco degli attentati da noi subiti in 16 anni di attività.
Il più grave e pericoloso fu l’incendio alla sede del movimento con fiamme alte fino al terzo piano; l’incendio del distributore di sigarette al bar del vice segretario del movimento; un altro attentato incendiario minore sempre alla sede, innumerevoli danneggiamenti e imbrattamenti con scritte offensive (vedi l’ultimo episodio) non solo contro di noi ma anche contro le forze dell’ordine. Innumerevoli danneggiamenti alle auto (tutto relazionato da regolari denunce da noi esposte) il tutto correlato da rivendicazioni anti fasciste (quindi non dall’estrema destra incontrollata e violenta).
Danneggiamenti ai due locali pubblici del segretario e vice segretario del movimento con sterco umano, colla nelle serrature, persino cemento a presa rapida nei contatori del Museo Malmerendi dove noi stavamo svolgendo una regolare e pacifica conferenza, e non vogliamo dilungarci ulteriormente.
Ora, per cortesia, elencate Voi gli atti violenti ed incontrollati dell’estrema destra faentina.
Di fronte alla realtà dove Stampa, Magistratura, leggi, Sindaci, Assessori, sindacati, centri sociali e chi più ne ha ne metta, legati alla sinistra che da anni lavora per gettare fango contro l’estrema destra, amante della Patria, della Famiglia, delle radici, delle tradizioni della legalità, dell’Italia, non riesca ad indottrinare tutta la gente, l’estrema destra cresce ed è continuamente ammirata da moltissime persone mentre l’estrema sinistra, denominata pacifista, continua ad essere collusa agli anarchici, no global, devastatori e violenti.
Convincetevi che l’estrema destra NON E’ VIOLENTA ED INCONTROLLATA.
Mirco Santarelli
Vincenzo Fanelli
Raffaello Mariani
Desideria Raggi

Ferma condanna agli atti di terrorismo

La sezione provinciale ravennate del movimento di Forza Nuova, appresa la notizia dell’attentato all’abitazione del Presidente della Provincia, dott. Claudio Casadio, condanna il vile gesto da parte di ignoti.
La nostra sezione, vittima di innumerevoli ed infami attentati da parte di estreme derive della becera sinistra, conosce bene lo stato d’animo di chi subisce simili danneggiamenti.
Ribadendo che anche la più forte avversità politica deve avere sfogo solo ed esclusivamente a livello verbale e mai a livello fisico, condanniamo qualsiasi atto o gesto di violenza.
Mirco Santarelli
Desideria Raggi
Raffaello Mariani

NO ALLO IUS SOLI !

In queste notti le varie sezioni forzanoviste, da nord a sud, hanno messo in atto un vero e proprio blitz anti immigrazione e anti ius soli davanti alle sedi del Partito Democratico dove sono stati lasciati un piccone e decine di volantini.
Questa iniziativa segue di qualche giorno l’inizio della campagna web del Movimento dal titolo “ L’immigrazione uccide, la classe politica è complice ”.
I recenti fatti di cronaca, i continui stupri e uccisioni di cittadini italiani per mano di extracomunitari clandestini, il totale silenzio delle istituzioni sempre più vigliacche e sempre più complici e l’evidente razzismo nei confronti dei nostri compatrioti, sono solo alcuni dei motivi che hanno spinto i militanti forzanovisti a compiere l’azione in oggetto.
Forza Nuova chiede le immediate dimissioni del ministro Kienge tanto loquace nell’enunciare il suo programma “ disgruggi Italia” con l’introduzione dello ius soli, quanto taciturna dal non dire neanche un parola di pietà per i morti ammazzati ne una condanna per gli autori di questi delitti.
Forza Nuova ribadisce la sua radicale contrarietà a qualsiasi tipo di società multietnica dove lo straniero ha solo doveri e non diritti e dove il cittadino italiano è considerato solo uno strumento da spremere con tasse usuraie.
Il blitz non è un punto di arrivo ma rappresenta l’inizio di una campagna di forte sensibilizzazione per l’opinione pubblica. Dopo che per anni, la classe politica ha raccontato agli italiani che gli immigrati erano necessari per l’economia, che erano necessari perché gli italiani non volevano fare più determinati lavori, che erano necessari perché rappresentavano il progresso, Forza Nuova grida ad alta voce senza paura che l’ immigrazione non è una ricchezza, che l’ immigrazione genera povertà tra gli italiani, che l’immigrazione uccide.
Per Forza Nuova
D. Raggi
resp. provinciale Ravenna<a

ius soli 3

IUS SOLI 4

href=”https://forzanuovafaenza.wordpress.com/?attachment_id=2096&#8243; rel=”attachment wp-att-2096″>ius soli 1

ius soli 2

Mollusco contagiono negli asili faentini

mollusco contagioso

Siamo venuti a conoscenza che in alcune scuole materne faentina si sono verificati episodi di “mollusco contagioso”: è una infezione virale che causa lesioni papulose tipo vescichette.
Tale malattia si manifesta su qualsiasi parte del corpo e in genere il contagio si può contrarre toccando una parte di una persona che ne è colpita o, per esempio, attraverso asciugamani, accappatoi, equipaggiamenti ginnici condivisi tra più persone.
Il mollusco contagioso è una patologia tipica dell’età pediatrica, in quanto il bambino avendo delle difese immunitarie ancora in “formazione” è maggiormente suscettibile ad infezioni come il mollusco contagioso.
Nella stragrande maggioranza dei casi, le vesciche vengono bruciate.
Tecnica risolutiva ma invasiva per i bambini.
Ci risulta, inoltre, che non è stata data la notizia ai genitori, i quali si sono trovati a conoscenza di questa malattia solo quando i propri figli sono stati contagiati.
Parlando con gli stessi, abbiamo saputo che l’ASL ha ricevuto un esposto con la richiesta di intervento, ma lo stesso è stato rifiutato per privacy dall’ufficio competente.
Ora chiediamo l’immediato intervento di profilassi presso tutte le scuole materne del comprensorio faentino onde evitare il dilagare dell’epidemia.
D. Raggi
M. Santarelli
Forza Nuova Faenza