Faenza come il Bronx

A differenza di quello che pensa e che sostiene da anni l’amministrazione comunale, Faenza non è una città sicura.
Faenza oramai è in balia della microcriminalità, della prepotenza e della violenza; l’episodio di sabato scorso a danno dei vigili urbani mentre svolgevano il loro lavoro, non è altro che l’ennesima prova di ciò che da anni sosteniamo; a Faenza non c’è sicurezza; le strade, i parcheggi, i parchi sono in mano ad ambigui soggetti, per lo più extracomunitari (e non) che bivaccano quotidianamente e si sentono padroni di ciò che non gli appartiene. Arrivare ad aggredire sia verbalmente che fisicamente i vigili intervenuti, è indice di prepotenza, di menefreghismo totale delle leggi e sottolinea l’assoluto disprezzo nei confronti non solo della divisa ma della persona che in quel momento la indossava: una donna!
Siamo arrivati al punto che le vittime di razzismo sono gli italiani i quali hanno paura di uscire per strada sapendo che possono essere rapinati quando ritirano la pensione, scippati, derubati delle auto, e minacciati solo per uno sguardo; un razzismo all’inverso in casa propria, un’invasione che non vuole assolutamente integrarsi con noi.
È giunta l’ora che l’amministrazione intervenga con l’aiuto del Prefetto per cercare di ridare maggior sicurezza alla nostra città, è ora che si valuti la gestione di pattuglie cittadine. Chiediamo una totale inversione di opinione da parte di coloro che li difendono a priori.

Desideria Raggi
Resp. Provinciale

Forza Nuova

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...