Mariani (Forza Nuova): “La scuola deve sensibilizzare i giovani ai problemi del Paese”

Il responsabile regionale di Forza Nuova Raffaello Mariani denuncia un episodio increscioso avvenuto nella mattina di venerdì 23 marzo a Lugo. “Mi trovavo davanti all’istituto Itis di Lugo con altri militanti del partito – racconta Raffaello Mariani -. Eravamo impegnanti nella distribuzione di volantini ai giovani studenti, al fine di divulgare informazioni relative al signoraggio bancario e a quelle ingiustizie sociali di cui, a nostro avviso, sono vittime troppi italiani a causa della nostra politica migratoria. Nel corso della mattinata abbiamo registrato un ottimo riscontro dell’iniziativa e soprattutto suscitato l’interesse degli studenti, che si sono dimostrati incuriositi e propensi a volere conoscere le tematiche affrontate. È a questo punto che ci siamo trovati di fronte ad un comportamento dei docenti non certamente congruo a quella che dovrebbe essere la loro mission, vale a dire educare al rispetto e promuovere la libertà di pensiero: alcuni professori, invece che sensibilizzare i giovani sulle problematiche che viviamo quotidianamente, hanno intimato a numerosi ragazzi di gettare immediatamente i volantini prima dell’ingresso nell’istituto. Un comportamento deplorevole da parte degli insegnanti: la scuola dovrebbe essere luogo di espressività e di opinione, non certamente scenario di intimidazione e di bavaglio”.

Annunci

4 commenti

  1. La colpa di troppi docenti, e’ quella di essersi “formati” sui logori dogmi del catto-comunismo sessantottino; senza nemmeno considerare altre chiavi di lettura ed interpretazione storiche…

  2. Nulla di nuovo sotto al Sole. Quando andavo alle superiori io c’era la prof di biologia e geografia che dava la sufficienza anche a chi non studiava purché si prestasse alle sue ore teatrali extra-scolastiche e fosse esplicitamente di sinistra come lei (per geografia spesso oltre ai libri di testo ci faceva lezione usando la rivista “Internazionale”)..

  3. Io insegno nell’istituto a fianco…conosco bene il pensiero comune della scuola…a mio avviso nasce da una paura comune a gran parte degli statali che gli venga toccato il proprio posto. Nelle mie classi ho anche diversi extracomunitari e devo sottolineare, alcuni sono i migliori della classe. Io cerco di non seminare discriminazione, ma il rispetto reciproco (e dico reciproco), perchè è questo quello che manca…mi sembra che oggi siamo noi troppe volte che dobbiamo adeguarci..

    Da parte mia, posso garantire che non sentiranno mai dirmi di buttare i volantini (anche perchè giro con vari depliant nella borsa…)

    Forza Ragazzi!!

  4. raffaello
    o
    io non ho tanto trempo disponibile,
    ma avvisami quando ci saranno iniziative su lugo
    in parte sono conosciuto ,posso fare da “pompiere” la maggior parte delle volte,o da”incendiario” schierandomi apertamente dalla tua parte,poichè al di là di diverse idee,chiunque ha diritto a distribiure volantini :dall’estrema dx alla sx
    però farei fatica a digerire 1 volantinaggio del pdl…
    ciao giancarlo


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...