L’odio comunista non ferma Forza Nuova

SANTARCANGELO DI ROMAGNA – Doveva essere un finesettimana come tutti gli altri nei quali Forza Nuova scende in piazza accanto ai cittadini, esponendo il proprio pensiero e confrontandolo con l’opinione pubblica. Un vero e proprio confronto con il popolo che la sezione riminese è solita attuare in tutti i suoi volantinaggi di piazza sul territorio.

Eppure, in un piccolo e carino paese della Romagna, la libertà di espressione non è concessa!

Santarcangelo di Romagna, soprannominata dai compagni la “Stalingrado di Romagna”, è stata così teatro nella giornata di sabato 10 marzo 2012 di una contromanifestazione, tra l’altro nemmeno autorizzata, che ha messo in mostra tutta la faziosità e lo spirito antidemocratico che si nascondono dietro alle ben note sigle di ANPI, PD e Federazione della Sinistra.

Sono le ore 17 quando 5 militanti di Forza Nuova giungono in via Don Minzoni per effettuare il loro semplice volantinaggio contro l’usura finanziaria, consegnando ai cittadini brochure illustrative sul tema.

In poco tempo però, ecco sopraggiungere una sessantina di compagni, organizzati e spalleggiati dal primo cittadino santarcangiolese, che con fare minaccioso circondano i militanti forzanovisti accennando i primi insulti e le prime provocazioni. I militanti forzanovisti senza indietreggiare di fronte all’enorme inferiorità numerica continuano a sventolare sprezzanti del pericolo le loro bandiere e con il passare del tempo pure qualche ragazzo del paese decide di affiancarli.

 

“Solo la fermezza dei nostri militanti ha evitato che la situazione degenerasse in rissa” – Ottaviani Mirco, responsabile provinciale per Forza Nuova accusa – “Abbiamo preso spintoni, sputi, insulti, lanci di monetine, minacce di morte ma nonostante ciò non ci siamo spostati di un millimetro neppure quando una “coraggiosa” signora dalla finestra della sua abitazione ha cercato di rovesciarci un bidone d’acqua addosso per poi barricarsi dentro casa onde evitare la segnalazione da parte delle forze dell’ordine.”

“Nonostante ci sia stato impedito il normale svolgimento della manifestazione, le nostre bandiere – prosegue Ottaviani – hanno continuato a sventolare fino alle ore 19.”

“E’ in quel momento – conclude il responsabile – che i nostri militanti si sono allontanati dal luogo del presidio, marciando compatti per la via, senza mai dare le spalle ai violenti e scandendo a voce alta i loro cori. Cori di una gioventù nuova, una gioventù che si schiera in prima linea contro chi, ritrovando nel nostro vivo movimento tratti in comune con ideologie appartenenti oramai ad un lontano passato, vorrebbe levarci libertà di parola e d’espressione.”

 

Il movimento forzanovista rende noto infine che vi sono procedure penali in corso in seguito agli episodi violenti di sabato. Sono stati infatti ravvisati reati come manifestazione non autorizzata e violenza privata ai danni dei nostri militanti.

Santarcangelo di Romagna, 12 marzo 2012

 

Mirco Ottaviani

Responsabile di Forza Nuova per la provincia di Rimini

 

Annunci

1 commento

  1. sono un militante di sinistra,ora nel PD,ma che condivide le posizioni di forza nuova sull’immigrazione e ,mi sto accorgendo anche su alrri temi(del resto,moglie,figlia e ragazzo della figlia ,votano forza nuova)
    da comunista vorrei esprimervi la mia solidarietà
    sto cercando di far capire anche agli estremisti di sx che dobbiamo metterci alle spalle la stagione degli odi politici contrapposti
    oggi i nemici comuip sono il capitalismo e la globalizzazione.non è un tema razzista,ma realista:se non fermiamo questo “buonismO” nei confronti di popopolazioni che,non tutti ,ma i maggioranza,fanno concorrenza sleale a imprese e lavoratori italiani ed europei,fra qualche anno non avremo la disoccupazione al 9 ,ma al90°|\°,facendo lavorare solo gente che al loro mondo non conosce nè libertà,nè democrazia
    anch’io dico:PRIMA GLI ITALIANI VERi,POI GLI STRANIERI COMUNITARI INFINE GLI EXTRA-COMUNITARI
    ciao a presto
    giancarlo


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...