CASTEL BOLOGNESE? NO SICUREZZA

Faenza 28/ 2/ 2012

Mentre le varie associazioni politicizzate castellane si preoccupano SOLAMENTE di quello che fa e dice Forza Nuova, mentre cercano di far passare agli occhi della gente l’apertura di un centro islamico come un gesto di assoluta solidarietà verso gli extracomunitari i quali hanno solamente diritti nel nostro Paese e quindi hanno il sacrosanto potere di professare la loro religione e di divulgare le loro “leggi”, completamente in contrasto con le nostre, ecco che nella tranquilla e PACIFICA e ANTIFASCISTA Castel Bolognese per l’ennesima volta si consuma un efferato delitto.

Dal 2003 sono già stati commessi vari reati come sparatorie, omicidi, accoltellamenti, sfruttamento della prostituzione, insomma, un escalation di fatti criminali commessi solamente da extracomunitari creando disagio ed insicurezza nella piccola cittadina.

Come mai queste associazioni paladine della totale integrazione non si preoccupano di questi fatti?

È più pericoloso un forzanovista che commemora delle vittime o un criminale che va in giro ad uccidere?

Evidentemente la loro più grossa preoccupazione è da una parte l’integrazione dei loro amici extracomunitari che magari in un domani molto vicino in cambio assicureranno i posti in poltrona delle amministrazioni locali, dall’altra sono “destrorsi fascistoni” che s’aggirano impuniti per la città, piuttosto che far in modo di poter garantire massima sicurezza e tranquillità ai cittadini castellani.

Forza Nuova

Responsabile provinciale

Desideria Raggi

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...