LE REGOLE PER FORTUNA ESISTONO

Sono molto sbalordita non solo dall’articolo del settimanale “qui magazine” dal titolo “aiutateci ad integrarci” ma soprattutto dalle dichiarazioni del presidente della Consulta sig. Diop.
Il pacchetto sicurezza sembra dar fastidio ai nostri cari “compagni” i quali affermano che è un limite all’integrazione degli extra-comunitari; beh, sinceramente se si vuol integrare dei clandestini o simili, beh allora sì, diciamo che la legge limita!!!! E Sembra anche che siano rimasti basiti dalle risposte dei faentini alle domande poste durante un sondaggio nel quale si chiedeva cosa si vorrebbe dire agli extracomunitari e al quale fra le varie risposte, qualcuno (ma senza specificare percentuali, mentre invece sarebbe stato interessante ) ha detto che li vorrebbe a casa loro, oppure che si dovrebbero adeguare alle nostre regole.
Non ci vedo nulla di strano, anzi vedo strano la risposta del sig. Diop il quale ha affermato che per la sua mentalità è estraneo ad essere costretto a rispettare un regolamento condominiale. Quindi, mi vien da chiedergli se poi alla fine lo rispetta, anche se a malincuore, oppure vive nella più totale anarchia, quella ovviamente insegnatagli dai suoi “rossi amici solidali”, chissà cosa cistanno a fare i codici italiani, tanto, le regole a cosa servono? Potremmo, a questo punto, eliminare i corpi di Polizia Municipale, tanto cosa stanno a fare i vigili urbani se “le regole” sono faticose da seguire, se c’è qualcuno che è estraneo a seguire un semplice regolamento condominiale. Ahhh, beh i vigili urbani servono a far le contravvenzioni solamente ai faentini italiani i quali sono costretti a seguire le regole, siamo italiani, non ai senegalesi, romeni, moldavi etc etc.
Ma mi chiedo, se io cittadina italiana andassi nei loro paesi e non seguissi le loro regole, lamentandomi sempre e solamente cosa mi succederebbe, boh non so purtroppo non sono afferrata in materia ma so che si parla di carcere duro ( non come in Italia) di linciaggi, di pena di morte…Qua, invece tutto è permesso, tutto è concesso e poi ci additate come razzisti, o vi sconvolgete dalle risposte degli italiani. Mi piacerebbe proprio fare una bella chiacchierata col sig. Diop e cercare di spiegarli che in Italia, oltre ai diritti, per fortuna ci sono delle regole, dei doveri, delle leggi da rispettare e che se ci si vuol integrare ci si deve adeguare altrimenti….si torna a casa propria.
Desideria Raggi
Resp. organizzazione
Forza Nuova Faenza

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...