Scontri in Piazza Navona

Alleghiamo il video-verità sugli scontri di Piazza Navona, come sempre si vedono i soliti “democratici” con caschi e mazze che arrivano in corteo a centinaia a pacifizzare chiunque non appartenga alla loro idea politica.

Come sempre il rapporto è di 100 di loro – uno di noi e come sempre le forze dell’ordine preferiscono caricare noi piuttosto che fermare i figliocci di chi comanda veramente in Italia.

Annunci

LEGGIAMO SUL QUì UNA LETTERA DI RIFONDAZIONE

Spett. Redazione Qui Magazine

 

 

Leggo a pagina 5 del vostro giornale una lettera da parte di un circolo di rifondazione comunista e gradirei poter rispondere.

Sono l’organizzatore della manifestazione di dissenso nei confronti della consulta degli immigrati e come tale ho preso parte a quella manifestazione in Consiglio Comunale, ovviamente autorizzata dal Presidente del Consiglio Comunale Sig. Tanesini e da tutti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Rimango allibito leggendo certe leggerezze dettate da una forte dose di fantasia da parte di chi scrive.

Leggo frasi come: “…immagini del duce….ostentazione di fasci e littori…presenza di un nutrito gruppo di sostenitori del fascismo trattenuto fuori della sala dalle forze dell’ordine… ecc ecc….” .

Pure Fantasie, nessuno ci ha trattenuti, anzi come da accordi con Tanesini, abbiamo atteso la commemorazione del defunto in rigoroso silenzio. Difatti  alla fine della commemorazione, uscendo, alcuni partecipanti mi salutavano cordialmente e i nostri rapporti con le forze dell’ordine si limitavano a battute scherzose sull’andamento della serata.

Mi sembra invece, dai toni delle ultime frasi, che si voglia da parte loro alimentare il solito clima di odio nei nostri confronti, clima di odio che già in passato ha scatenato reazioni criminali da parte di delinquenti  che  per amore della “ Loro Democrazia” incendiarono il portone della nostra sede, spaccarono la targa,  misero i chiodi nelle nostre auto ( chiodi antifascisti ) tutte azioni corredate da volantini che inneggiavano alle parole lette dai comunicati stampa da parte di responsabili del partito della rifondazione.

Ora, mi sembra doveroso ripetere le stesse parole che dissi a un dirigente il giorno dopo dell’incendio e che lui ovviamente non ebbe il coraggio di confermare o di contestare. È con questi toni di odio e con le falsità che si alimenta la vera intolleranza e l’odio nei confronti degli altri. Il dialogo e il confronto soprattutto politico è e sarà sempre indice di assoluta democrazia e civiltà  e, ribadisco, non la loro fomentazione di odio e di estrema intolleranza nei confronti di chi la pensa diversamente da Rifondazione,

Forse i veri  intolleranti sono proprio loro.

ONORE AL GRANDE HAIDER

apprendiamo con immenso dispiacere della morte di haider, deceduto per essere uscito di strada con la propria auto ( speriamo sia veramente un incidente!!)

è proprio vero che la feccia non muore mai e i migliori invece vengono accolti a fianco dei grandi nel regno dei cieli.

ONORE AL GRANDE HAIDER

CONTINUANO LE ESTERNAZIONI ANTI RAZZISTE

Tutti i giorni appaiono sui quotidiani locali esternazioni “sulla gravissima azione razzista commessa da Forza Nuova Faenza” nel consiglio comunale del 2 ottobre!!! ci viene da pensare che molto probabilmente nella sala del consiglio qualche persona abbia cosparso in aria una sostanza allucinogena che ha distorto le visioni dei consiglieri del centro sinistra, questa dovrebbe essere l’unica soluzione plausibile perchè in caso contrario ci troveremmo veramente  di fronte ad una vera e propria INQUISIZIONE. Se i nostri manifesti vengono considerati  razzisti non capiamo cosa succederà quando un poliziotto arresterà un marocchino, oppure quando un giudice oserà condannare un extracomunitario!!! Strali di antirazzismo da tutte le parti politiche di sinistra!!!

E BASTA CON QUESTO RAZZISMO!!! PENSATE AI PROBLEMI DEGLI ITALIANI E VEDRETE CHE NESSUNO SI LAMENTERA’, ALTRO CHE RAZZISMO!!

PUBBLICHIAMO LE LETTERE DA NOI INVIATE ALLA STAMPA E OVVIAMENTE CENSURATE

 

Desidero, con la presente, ringraziare Giama, Montuschi e Minardi e De Tollis per le originali e fantasiose dichiarazioni riportate dal Vs giornale in merito alla manifestazione di Forza Nuova in Consiglio Comunale in data 2 ottobre.

Originale in quanto le accuse di razzismo, intolleranza contro Forza Nuova non si erano mai lette in nessun giornale italiano. Rimango esterrefatto ed inorridito leggendo che nel nostro territorio circolano persone così mostruose e razziste. L’intolleranza non dovrebbe esistere, anzi, come ci insegnano questi signori, bisogna tollerare ogni cosa soprattutto il loro punto di vista.

Se poi, oltre a non essere d’accordo con il loro pensiero, manifesti il dissenso diventi automaticamente xenofobo e fascista. Per questo chiedo ai signori Giama, Montuschi e Minardi di fare annullare i voti di Forza Nuova delle precedenti amministrative (2%), la soppressione del movimento e magari la carcerazione preventiva di tutti coloro che l’hanno votato.

Concludo chiedendo a questi statisti di zittire il nostro Sindaco ed il nostro Vescovo che si sono permessi di dire che in definitiva, a Faenza, non è mai successo nulla e che il movimento di F.N. si è limitato a manifestare in maniera composta ed ordinata senza mai provocare alcuna turbativa d’ordine pubblico e senza interrompere la seduta neanche una volta.

FANELLI VINCENZO VICE SEGRETARIO DI FORZA NUOVA

 

 

 

Da un paio di giorni si è scatenata una “battaglia mediatica” sulla presenza del movimento di Forza Nuova al Consiglio Comunale di giovedì 2 ottobre u.s.

Ho letto con poco stupore, quasi me lo aspettavo, le scellerate dichiarazioni del nostro vice-sindaco E. Ferri, completamente errate, dettate dall’”odio” che nutre nei nostri confronti; ho letto, invece, con grande stupore le dichiarazioni del Sindaco C. Casadio e del Presidente del Consiglio Comunale, sig. Tanesini, i quali hanno smentito le dichiarazioni di Ferri.

Stamattina, l’ultima sorpresa, da una parte l’on Pini, della Lega Nord, che nel voler distinguere il partito della Lega Nord dal movimento Forza Nuova ha usato termini un po’ forti come “carognata”…; dall’altra, nuovamente dichiarazioni scellerate e falsate da parte del consigliere provinciale del PD Omar Giama, dal sig. Minardi e dal presidente dell’associazione Papa Giovanni XXIII, sig. Montuschi.

Nessuno di noi ha scambiato la sala consigliare come un bar o una piazza, appunto perché è una istituzione , la stessa deve garantire eguali diritti a tutti i cittadini e se realmente loro sono democratici come ci vogliono far intendere, dove sta questa democrazia se vorrebbero impedire ai cittadini che non la pensano come loro di manifestare le proprie idee?

Quale comportamento così tanto razzista e xenofobo sarebbe stato messo in atto da noi forzanovisti? Quello di portare a testimonianza articoli di stampa locale dei reati commessi da extracomunitari? Questo per loro è razzismo? Il dimostrare la nostra preoccupazione nel voler a tutti i costi integrare persone di culture e religioni completamente diverse dalle nostre, che il più delle volte sono clandestine e vivono di reati è razzismo? PROTESTARE SILENZIOSAMENTE SENZA DISTURBARE LA SEDUTA CONSIGLIARE E’ INDICE DI ANTIDEMOCRATICITA’?

Ma questi signori sono mai andati in p.zza Dante a raccogliere le lamentele dei residenti che oltre a non riposare nelle ore notturne per il fracasso degli extracomunitari, al mattino si ritrovano a dover uscire di casa e fare sentieri tra la sporcizia di bottiglie rotte ed escrementi umani? Sono mai andati in c.so Baccarini a raccogliere le lamentele dei negozianti e dei residenti disturbati continuamente dal viavai di gente per acquistare droga? Ah, già, scusate, sono dovute intervenire le forze dell’ordine di altre città per fare una retata in tale posto!  Sono mai andati a raccogliere le lamentele dei residenti nella zona del Borgo San Rocco, del giro di furti che si sono compiuti poco tempo fa nelle abitazioni? Hanno mai chiesto ai ragazzini se hanno paura di uscir di casa la sera rischiando di prendersi una coltellata in viso? Non siamo noi a fomentare l’odio razziale ma piuttosto le istituzioni, in poche parole Voi, che non procedendo mai ad arrestare questa criminalità oramai dilagata sul territorio, fanno nascere nei cittadini onesti il senso di razzismo.

 

Desideria Raggi, Forza Nuova

AIUTO, FERRI NON DORME PER COLPA NOSTRA!

Ecco come rispondiamo alle dichiarazioni del vice-sindaco faentino Elio Ferri apparse stamane sui quotidiani locali.

Leggendo le Sue affermazioni  sul Resto del Carlino  vorrei poterLe rispondere democraticamente e altrettanto democraticamente spero che le mie parole vengano pubblicate, cosa molto dubbia perché sarebbe la prima volta che i giornali a Voi allineati, lo farebbero.In una regione dove il Presidente Regionale e la Giunta sono di sinistra, il Presidente Provinciale e la Giunta sono di sinistra i Sindaci e le Giunte sono di sinistra, le cooperative, le associazioni, la sanità, e chi più ne ha più ne metta sono allineate alla sinistra, stampa compresa, tranne la Voce di Romagna, ovviamente, tant’è vero che il presidente Provinciale ha affermato che bisognerebbe chiuderla perché non allineata, mi verrebbe da interpretare le Sue parole come un appello al Totalitarismo di sinistra. Abbiamo forse disturbato in consiglio comunale? Abbiamo impedito il regolare svolgimento delle funzioni? Abbiamo deturpato la sala? Non credo, c’erano talmente tanti poliziotti, carabinieri e poliziotti municipali che se soltanto fosse volata una mosca non gli sarebbe parso vero intervenire contro di noi. Perché non sono intervenuti? Forse perché al contrario di tanti stranieri che delinquono nel nostro paese, noi siamo brave persone? Incensurate? Lavoratori? Padri di famiglia? Quindi a sentire le Sue parole Lei si preoccupa di noi solo perché la pensiamo diversamente da Lei? Lei si spaventa delle nostre facce perché non risultano negli interminabili elenchi dei vostri allineati? Ma allora, se non si può pensarla diversamente dalla maggioranza dov’è finita la Democrazia? Lei si è mai domandato se la sua tanto decantata Democrazia non assomigli molto ad un periodo storico che abbiamo già vissuto in Italia? Ma con il colore opposto? Ha mai scritto lettere di preoccupazione quando  gli amici dei centri sociali distruggono tutto e lasciano i muri imbrattati e vetrine spaccate? Ha mai scritto lettere di preoccupazione quando “ignoti di sinistra” hanno democraticamente incendiato la nostra sede? Signor Ferri non mi permetterei mai di darLe lezioni di Democrazia, perché so che Lei ne è sicuramente un Paladino, ma Le chiedo almeno di lasciare che il popolo possa ancora credere di essere  in un paese “libero” e quindi non si preoccupi delle poche persone rimaste all’opposizione e continui a fare i suoi affari e anche quelli dei suoi democratici amici.”

                                                                                                 Il segretario di sezione      il vice segretario

                                                                      Santarelli Mirco       Fanelli Vincenzo

 

ONORE A CHI NON RINNEGA

Mentre le persone cresciute in grembo al glorioso Movimento Sociale Italiano, alunni del grande Giorgio Almirante, rinnegano il passato e si dichiarano persino antifascisti, alcuni calciatori italiani, non si nascondono nell’antifascismo che va tanto di moda e dichiarano apertamente il loro ” cuore nero”. Italiani che non si vergognano di dire che il ventennio non fu solo buio come ci vorrebbero far credere ma che fu un periodo glorioso per l’italia ove la Patria, la Famiglia, la Dignità e l’Onestà erano i principi fondamentali dell’Uomo. La sezione faentina di Forza Nuova ringrazia Di Canio, Abbiati, Buffon, Cannavaro, Aquilani e De Rossi.

ONORE AI CUORI NERI ITALIANI

GRANDE SUCCESSO PER LA CONSULTA

Fino alle 2 di notte il consiglio comunale è rimasto in scacco dalla nostra presenza. Maggioranza e presunta opposizione felicemente uniti in un unico blocco. Comunisti, democristiani, ex missini, tutti schierati dalla parte degli stranieri. L’unica voce fuori dal coro è stata la Bagnolini, Lega Nord, che però si è schierata solo dalla parte dei Padani.

Assolutamente al di sotto della sufficienza gli interventi dei consiglieri di centro, dico di centro in quanto di destra c’era solo una parte del pubblico. In ogni modo, al di là dei giudizi, su un entità inesistente colgo l’occasione per ricordare ai lettori che le scelte deliberate congiuntamente dalla maggioranza e dall’opposizione faentina porteranno inesorabilmente ad una diminuzione della rappresentanza italiana.

Alla fine del dibattito hanno dovuto attendere l’uscita dei camerati di Forza Nuova per votare la consulta degli immigrati inesistenti, tant’è vero che nessun immigrato ha mai partecipato alla creazione di quest’aborto politico.

Qui le foto.