A FIANCO DEI CITTADINI CONTRO LA DELINQUENZA

Dopo i cruenti avvenimenti delle scorse settimane che hanno avuto come sfondo pura delinquenza gratuita nei confronti di innocenti cittadini faentini, in particolar modo nei confronti di ragazzini e donne,

FORZA NUOVA ROMAGNA scende in piazza

SABATO 28 GIUGNO P.V.

DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00

A DIFESA DEI CITTADINI FAENTINI

CONTRO LA DELINQUENZA E CONTRO LA CRIMINALITA’

Forza Nuova 

  CHIEDE ALLE ISTITUZIONI COMPETENTI UNA NETTA INVERSIONE DI MARCIA  AL FINE DI MIGLIORARE LA VITA E LA SICUREZZA DELLA CITTADINANZA ITALIANA.

 

Annunci

LA PAZIENZA HA UN LIMITE!

FAENZA 19.06.2008

Spett. sig. Sindaco c/o Comune di Faenza

Comando Compagnia Carabinieri di Faenza

Commissariato di Faenza

Polizia Municipale di Faenza

Testate giornalistiche locali

 

FAENZA BOLLETTINO DI GUERRA DELLA PRIMA QUINDICINA DI GIUGNO  2008

 

      Rissa con accoltellamento all’inaugurazione disco-pub di Faenza fra delinquenti  albanesi e marocchini;

      Bottigliate a ragazza italiana e al suo cane di fronte ad un bar in piazza da parte di delinquenti albanesi.

      Coltellata al viso di un ragazzo italiano presso disco-pub di Faenza da parte di un delinquente marocchino

      Devastazione di n 7 autovetture davanti ad un rione faentino da parte di delinquenti marocchini ubriachi.

      Coltellate fra delinquenti marocchini in Via Medaglie D’oro con feriti e sangue che correva a fiumi.

      Furti e rapine da parte delinquenti di varie etnie.

 

     FORZA NUOVA attribuisce le colpe di questa pericolosa situazione a :

 

      Certa magistratura schierata politicamente,fannullona e antinazionale  che rende vano il lavoro svolto dalle forze dell’ordine.;

 

      Amministrazione comunale cieca,incompetente e spendacciona  che rende insostenibile la vita soprattutto per i bambini le donne e anziani ;

 

      Certa stampa locale asservita e schiava del potere politico che rende inaccessibili le notizie per tutta la cittadinanza causando una disinformazione di “ottima qualità”;

 

      Associazioni satelliti dei partiti di governo locale che oltre che arricchirsi alle spalle dei cittadini difendono a spada tratta tutti i cittadini extra-comunitari senza distinguere fra coloro che lavorano e coloro che delinquono.

 

Forza Nuova concede ancora pochissimo tempo alle istituzioni sopra citate per una netta inversione di marcia al fine di migliorare la vita e la sicurezza per la cittadinanza italiana.

Diversamente, Forza Nuova non potrà più garantire il controllo della situazione, la pazienza dei cittadini e nostra è giunta al limite, per tanto chiediamo un’immediata soluzione a questa impressionante situazione di pericolo.

SE LO SONO LASCIATI SCAPPARE.

Continua l’assurda e al quanto misteriosa vicenda del marocchino che nella settimana scorsa aveva accoltellato un ragazzo in un noto locale di ritrovo serale. Mentre ieri le forze dell’ordine dichiaravano che l’aggressore avrebbe avuto le ore contate perchè il cerchio continuava a stringersi attorno a lui, stamane si legge sui quotidiani locali che…” l’aggressore è sparito da Faenza…..“. Che strano, chissà perchè!. Ci chiediamo: accelerare i tempi d’indagine (ribadendo che in molti lo hanno visto durante l’episodio, in molti lo conoscono, in molti sanno dove abitava e quali posti frequenta) ?  Lui è riuscito a scappare ed essere impunito del crimine commesso e continuare la sua vita da criminale come se nulla fosse accaduto, mentre il ragazzo ferito al volto è ancora sotto cure e rischia un intervento di plastica facciale, tutto ciò a vent’anni, età nella quale i ragazzi dovrebbero divertirsi senza aver paura di uscir di casa.  Nella sfortuna, la vittima ha avuto fortuna ad essere preso nel volto, e se per caso veniva ferito in parti vitali del corpo? LA GIUSTIZIA DOV’E’?!?!?!?    

COMUNICATO STAMPA NAZIONALE SULLA SICUREZZA

“Ecco un film già visto : durante la campagna elettorale il segretario di
Forza Nuova, Roberto Fiore, spiegava che un punto del nostro programma era
il dispiegamento delle forze armate in certe regioni per riportare la
legalità e sconfiggere la mafia e la delinquenza. Allora ci eravamo presi
dei matti, dei demagoghi, levata di scudi contro proposte definite assurde.
Ora il governo si fa sua questa nostra proposta e studia un piano per
arginare la delinquenza impiegando i militari. Comunque è un piano zoppo,
non completo. Se i delinquenti vengono fermati dai soldati e assicurati alla
giustizia, questi dopo poco tempo tornano liberi, grazie a indulti, permessi
per buona condotta, favoritismi. Inoltre in galera molti delinquenti
sfruttano il loro potere per avere trattamenti differenziati dagli altri
detenuti. Forza Nuova chiede una revisione del nostro codice, una modifica
radicale del nostro sistema penitenziario.
a) Certezza della pena : un detenuto deve scontare l’ intera condanna
afflitta senza sconti o revisioni;
b) Diminuire i gradi d’ appello per accorciare i tempi dei processi, onde
evitare burocratiche lentezze e decorrenze di termini;
c) Allontanamento immediato dal suolo italiano per i cittadini stranieri,
con accordi con i singoli paesi per far espiare le pene detentive nei luoghi
di origine. Si eviterebbero sovraffollamenti delle carceri, costi per nuove
prigioni e mantenimento di alcuni detenuti;
d) Obbligo di lavoro all’ interno del carcere. I detenuti non devono essere
di peso alla collettività ma devono mantenersi vitto e alloggio per il
periodo detentivo.
e) Inasprimento delle pene detentive per quei reati gravi come stupro,
pedofilia, mafia, omicidio volontario, anche con regimi detentivi molto
restrittivi.
Se non ci saranno queste modifiche i militari serviranno a poco, non
cambiando niente dopo l’ arresto dei rei.

SI STRINGE IL CERCHIO ATTORNO ALL’AGGRESSORE??

Sull’unico quotidiano che pubblica notizie di cronaca non ” pilotate ” dalla sinistra, appare uno strano articolo che si intitola così: si stringe il cerchio attorno all’aggressore. all’interno dell’articolo vi è scritto che ha le ore contate…….ma siamo matti?????

allora!!! il tipo è conosciutissimo, lo hanno visto più di venti persone il ragazzino, ma anche in altre occasioni quando dava in “escandescenze”, tutti sanno che era solito frequentare un bar vicino al luogo dell’aggressione, per ubriacarsi spendendo meno per poi dare spettacolo nel locale. Tutti sanno dove abita e quali sono le sue frequentazioni; sabato pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 17.00 ha passeggiato sotto casa sua sostando seduto nelle panchine del parchetto vicino a casa, ora si è trasferito ad Ancona presso parenti per scappare dalle “solerti” forze dell’ordine che molto brave ad indagare contro la destra, stringono il cerchio attorno all’aggressore. SCANDALOSO, questa è la dimostrazione ufficiale che in Italia i marocchini ubirachi possono delinquere tranquillamente tanto saranno sempre IMPUNITI. RIPETIAMO : SCANDALOSO!!!!!!

LE AGGRESSIONI DEI COMUNISTI

Ieri, domenica 15 giugno u.s., presso il centro polivalente di Lido Adriano si dovevano tenere le votazioni da parte degli extracomunitari della zona per le cosidette cariche di consiglieri aggiunti. Appena si è saputo che ci sarebbe stata una manifestazione di protesta da parte della Fiamma Tricolore, che intendeva ribadire che il voto agli extracomunitari è inutile e anti nazionale, immediatamente si sono mossi i paladini della giustizia e dell’antifascismo ovvero i comunisti, no-zoo, cobas, militanti di centri sociali capeggiati dalla Morigi. Purtroppo, la tanto dichiarata democrazia e libertà di parola che professano e dichiarano a gran voce i compagni, ieri, come sempre, è svanita in atti intimidatori, minaccie, e violenza fisica tanto che il responsabile locale di Fiamma tricolore, Paolo Casadio, si è ritrovato all’ospadale ferito alla testa. A questo punto ci poniamo la domanda : ma in tutte le occasioni ove vi è stata una manifestazione di destra con conseguente contromanifestazione di sinistra, finisce a botte e quasi sempre i buonisti pacifisti comunisti con le loro bandiere della pace menano come dei fabbri; non sarà che i veri intolleranti, razzisti e antidemocratici sono proprio loro? Nonostante la loro violenta volontà di “zittire” chiunque si opponga alle loro scellerate scelte politiche, non ci imbavaglieranno mai e continueremo a manifestare le nostre idee. CONTRO I RAZZISTI COMUNISTI

 

ENNESIMA AGGRESSIONE AD UN CITTADINO FAENTINO

Continua il silenzio stampa nei confronti delle aggressioni da parte degli estracomunitari ai danni dei faentini: nella serata dell’11 giugno, al mordillo alcuni extracomunitari dopo aver aggredito un andicappato che sostava al bar venivano ripresi dal barista e da un cliente e per tutta risposta unmarocchino ha dato una coltellata al volto del cliente ferendolo gravemente e procurandogli delle deturpazioni al viso ( 6 punti di sutura). un episodio gravissimo, che ha suscitato la reazione di molti cittadini faentini, padri di famiglia esausti dei continui soprusi da parte di questa feccia che commette ogni tipo di reato indisturbati e senza nessuna punizione ( tanto l’unico reato punibile a Faenza è il reato di appartenenza a FORZA NUOVA). Nonostante che tutti i faentini parlino di questo episodio e di quello precedente, l’aggressione della ragazza presa a bottigliate assieme al suo cane nella piazza delle verdure, nonostante che ormai il livello di tolleranza sia arrivato allo zero, come sempre gli organi di stampa ( tranne l’unico non imbavagliato) non ne danno notizia. a questo punto ci chiediamo se questo silenzio faccia parte di un disegno politico e strumentale atto ad insabbiare tutte le malefatte dei delinquenti stranieri che imperversano nel nostro paese  esaltando, invece, solamente i presunti atti di violenza messi in atto dall’estrema destra.  Forza Nuova stanca di questa situazione che punisce esclusimamente le brave persone, i cittadini normali  e che premia solo i delinquenti e quelli che non hanno nulla da perdere, dichiara che da oggi vigilerà, pronta ad intervenire al fianco dei cittadini faentini! VIVA L’ITALIA VIVA FORZA NUOVA.